Nome: William Bassolino
Nick: wjbax
Età: 23
Palmarès:
– Top32 EUIC Berlino 2019
– RunnerUp Zelda Challenge 2018
– Top4 Regionale Longjumeau 2016
– Top8 Regionale Preganziol 2016
– 3x World Qualifier

Quali sono stati i tuoi migliori risultati?
Migliori risultati personalmente son stati la top32 a Berlino, che mi porto nel cuore e considero il mio punto più alto della carriera, e il secondo posto ad una Zelda Challenge nel 2018 online, da cui son stato ingiustamente squalificato ma che tutti quelli che se la ricordano contano, con me, come risultato sul campo.
In più, ho toppato due regionali nel 2016, vinto qualche midseason qua e là, e soprattutto mi sono qualificato a 3 mondiali su 3 anni che ho giocato (non mi son qualificato nel 2015, dove ho fatto solo il nazionale, e nel 2017 dove non ho fatto abbastanza tornei causa impegni personali).

Qual è il tuo punto di forza?
Il mio punto di forza è sicuramente la volontà di mettere pressione all’avversario in partita, obbligandolo a fare le giocate che voglio io. Spesso questo succede, e dopo 3-4 turni se riesco a capitalizzare questo guadagno finisco per vincere. Non sempre funziona, ovviamente, perché è uno stile di gioco che non permette errori e purtroppo di errori ne commetto ancora troppi, ne commettessi di meno potrei fare il tanto ambito salto di qualità

Raccontaci la tua esperienza nel primo torneo esportclub di Pokèmon, quali sono stati i player più forti che hai incontrato e chi ti ha messo più in difficoltà?
Quando ho letto dei premi così sostanziosi ci ho messo poco a mettere mano al portafogli e comprare il pass da due mesi. Avevo un team che mi piaceva, stavo cercando proprio dei tornei in cui capitalizzare questa mia “trovata” (Coalossal-Cobalion è un duo che mi ha dato tantissime soddisfazioni, anche se tutti lo trovano “subottimale”, e posso capire il perché), e visti i premi di questi tornei mi ci son buttato. Fortunatamente, questa scelta si è dimostrata corretta!
Durante i due tornei (nel primo sono arrivato quarto, perdendo nella finalina contro DamiVGC, che ho poi incontrato e battuto in finale al secondo torneo!) ho incontrato molta gente forte e conosciuta, ma soprattutto ho incontrato molti amici.
Nel torneo che ho vinto ho giocato contro Luca Marcato, per esempio, e guardando il tabellone speravamo di incontrarci in finale.
In generale ho incontrato dei MatchUp positivi (il team era costruito apposta per battere determinate minacce, come per esempio Sun, incontrato in top8) e dei MU un po’ ostici (Cinderace triplo Fire di Gilberto in top16), ma che son riuscito a gestire.
Purtroppo, per vincere alcune partite, come ad esempio la semifinale, ho dovuto usare una mossa che considero totalmente sbagliata e che andrebbe bannata seduta stante: Ally Switch. Ho sempre odiato quella mossa, ma mi permetteva di avere chance di vincere determinate partite senza modificare il resto del team, ed è quindi stata una scelta , fatta a malincuore, che ha assolutamente pagato.
La finale è stata al cardiopalma, avevo un MU secondo me positivo ma DamiVGC ha giocato magistralmente, portando la partita ad un G3 dove ho messo quella famosa pressione offensiva leaddando, per la prima volta in 3 game, con Coalossal, avendo comunque Cobalion dietro. Parlando col mio avversario, mi ha confessato che vedendo Coalossal in lead, non credeva che avrei portato Cobalion dietro, ma fortunatamente quel bellissimo cervo, che da oggi porterò ancora di più nel cuore, ha poi fatto disastri alla retroguardia di DamiVGC, e mi ha portato a vincere una bellissima finale. Colgo l’occasione per fare i complimenti al mio amico DamiVGC, conosciuto grazie a questi tornei eSportClub.

Ti senti pronto ad affrontare la Season 6?
Sono sicuramente pronto ad affrontare la season6, anche se non sono d’accordo con il metodo con il quale hanno bannato i Pokémon. Avrei voluto avere ancora nel meta Rillaboom, Incineroar, Porygon2 e Excadrill, perché non erano Pokémon tossici come potevano esserlo TogeKrit, Dragapult (che poteva avere mille set diversi), e soprattutto quell’orrore di Venusaur.
Ho un po’ paura che sarà un meta votato alla troppa offensività, con Pokémon come PorygonZ e Durant che saranno sicuramente due Pokémon da controllare tantissimo in fase di building.
Non ho ancora un team per la season6, e mi dispiace abbandonare il mio “Coba-lossal”, ma sarà sicuramente un esperienza in più per migliorare ancora di più verso l’obiettivo (diciamo più “desiderio da esprimere quando vedo una stella cadente” ahahah) che mi ero dato il 3 gennaio 2015, giorno del mio primo torneo: diventare, prima o poi, il campione del mondo Pokémon!

Secondo e Terzo posto

Nome: Damiano La Barbera
Nick: DamiVGC
Età: 26
Palmarès: Ho partecipato solo a due eventi avendo cominciato da poco: una PC, un MID e una top 8 a un MID a Bari.

Nome: Arash Ommati
Nick: Satan
Età: 26
Palmarès: Ho vinto i mondiali nel 2013, i regionali e nazionali nel 2016, poi 11° nel 2015 e 6° nel 2018 ai mondiali. Secondo ai nazionali nel 2015.